BANDO INAIL 2018, PIÙ DI 30 MILIONI DI EURO DI CONTRIBUTI ALLE AZIENDE DEL VENETO

del 02.07.2019

Approvate 379 domande presentate in regione

Confapi Credit sempre in prima fila nel sostenere le imprese

Sono stati più di 16.600 mila i progetti inseriti sul sito Inail lo scorso venerdì 14 giugno, alla scadenza della prima fase della procedura per l’assegnazione dei 369.726.206 euro di incentivi a fondo perduto del Bando Isi 2018, la somma più alta stanziata dall’Inail nelle nove edizioni dell’iniziativa, con cui a partire dal 2010 sono stati messi complessivamente a disposizione oltre due miliardi di euro per sostenere i progetti delle imprese che investono in prevenzione. Spulciando fra i dati, si scopre che il 24,7% delle domande formulate da aziende venete sono state ritenute ammissibili in base alle graduatorie uscite lo scorso 25 giugno. È invece pari a 30,087 milioni di euro il totale dei contributi Inail destinati alle aziende della regione.

A livello nazionale, la quota maggiore dei contributi è destinata al primo asse, al quale sono assegnati 182.308.344 euro, suddivisi in 180.308.344 euro per sostenere i progetti di investimento e due milioni per i progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. Una delle novità principali rispetto all’edizione precedente del bando è proprio l’introduzione del sub-asse dedicato specificatamente all’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, con l’obiettivo di aumentare in modo significativo la diffusione di questi interventi di prevenzione.

Per l’asse 2, aperto anche alla partecipazione degli enti del terzo settore, sono a disposizione 45 milioni di euro, destinati a sostenere la realizzazione di progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi. Lo stanziamento del terzo asse, per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto, è pari a 97.417.862 euro, mentre per gli interventi che rientrano nel quarto asse, che in questa edizione del bando Isi riguarda le micro e piccole imprese operanti nei settori della Pesca e del Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature, sono disponibili 10 milioni.

Gli incentivi del quinto asse, riservato ai progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, sono invece pari a 35 milioni di euro, suddivisi in 30 milioni per la generalità delle imprese agricole e cinque milioni riservati ai giovani agricoltori under 40, organizzati anche in forma societaria.

Come previsto dall’art. 15 dell’Avviso pubblico Isi 2018, si comunica che in data 12 settembre 2019 saranno pubblicati gli elenchi definitivi in ordine cronologico delle domande di finanziamento.

Veneto - Elenchi cronologici provvisori

Pubblicazione: 25 giugno 2019 (.zip - 3.2 mb)

Diego Zilio

Ufficio Stampa Confapi Padova

stampa@confapi.padova.it

/Argomenti