MED-MEETING ITALIA/RUSSIA, NUOVE OPPORTUNITÀ DALLA COLLABORAZIONE TRA UNIVERSITÀ E IMPRESE DEI DUE PAESI

del 21.06.2019

Due proficui giorni di incontri a Verona e a Padova col patrocinio di Confapi Sanità

Verona, il 19 giugno, e Padova, il 20 giugno, hanno ospitato il MedMeeting Innovazione Italia / Russia. L’evento, patrocinato da Confapi Sanità, presente col presidente Massimo Pulin, è stato dedicato alle tecnologie innovative, ai corsi di aggiornamenti di eccellenza e al confronto fra mondo dell’impresa e università, frutto della sinergia e della collaborazione tra eccellenze italiane e russe.

Il progetto è nato dall’iniziativa dell’Associazione Mondo Aperto di Verona, sostenuta dal consigliere regionale Stefano Valdegamberi e ha permesso il confronto tra realtà istituzionali russe di rilievo, nell’ambito della riabilitazione e della formazione, della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica, con le eccellenze italiane nei medesimi settori.

«È proprio questo l’obiettivo di fondo di MedMeeting Innovation Italia /Russia: favorire lo scambio di informazioni e di idee in un ambiente dinamico e aperto al confronto», ha ricordato il presidente Pulin. «Le realtà presenti all’evento sono sensibili alla promozione della riabilitazione e della ricerca medicale del futuro. In un’epoca, infatti, di cronicizzazione delle situazioni patologiche e di invecchiamento crescente della popolazione, l’obiettivo comune è di sviluppare una collaborazione sempre più efficace, personalizzata e sostenibile tra il mondo medicale russo e quello italiano».

Molteplici sono gli interlocutori istituzionali che hanno partecipato all’evento:

- la Dott.ssa Olga Mikhailova, Membro del consiglio regionale della città di Mosca per le politiche sociali e sanitarie, direttrice del centro riabilitativo per disabili “Tekstilshicov” (Mosca),

- il Vice Rettore dell’università Statale Di Medicina Del Ministero Della Salute Della Russia (WSTU) è una delle più grandi università di medicina ed attività farmaceutiche in Russia (circa 15.000 studenti),

- dirigenti della Volgograd Medical University - complesso integrato di formazione professionale continua, dove vengono formati specialisti, medici di varie specialità, farmacisti, assistenti sociali, psicologi clinici, personale ingegneristico su sistemi e tecnologie biotecniche, manager per il sistema sanitario, genetisti, biochimici e insegnanti di biologia,

- dirigenti del VolgGMU, centro di produzione scientifico e innovativo Medbiofarm, di recente creazione presso l'università, che produce vari preparati chimici e farmacologi, molti sono certificati a livello federale, hanno ricevuto premi dal Presidente della Federazione Russa,

- la dott.ssa Inna Velichko, Vice direttore dell’Ospedale Clinico Centrale dell'Accademia Russa delle Scienze (CDB RAS), la più grande clinica multidisciplinare del Ministero della Scienza e dell'Istruzione Superiore della Federazione Russa (l’ospedale comprende 17 dipartimenti chirurgici e terapeutici e 4 centri specializzati)

- la dott.ssa Lebedeva, responsabile del Dipartimento di diagnostica riabilitativa e il dott. Marchin Andrei, responsabile dell’organizzazione del processo di riabilitazione, entrambi dell’istituzione Urbana Di Stato "Centro Di Riabilitazione Della Città Di Mosca”, la dott.ssa in Scienze Mediche Elizaveta Koneva, Vice Capo del Dipartimento di Scienze, Professore del Dipartimento "Medicina dello Sport e Riabilitazione Medica", Professore presso il Dipartimento di riabilitazione medicale e tecnologie biomediche dell’Università Statale Di Medicina Di Mosca Del Ministero Della Salute Della Russia “I.M. Sechenov”,

- la dott.ssa Larisa Nikolaeva, Prof.ssa presso il Dipartimento di riabilitazione medica e tecnologie biomediche Organizzazione Della Città Di Mosca “Società All-Russa Disabili Mgovoi” - la più grande associazione pubblica di disabili a Mosca (oltre 200 filiali).

- la dott.ssa Olga Abukova, membro del consiglio di amministrazione della Moscow City Organization, "Società della Federazione Russa per i disabili" (IGO VOI),

- il Dott. Nikolay Shishkin, Capo medico del Centro di riabilitazione (sanatorio "Otradnoe", Mosca) "MEDS", la più grande rete privata federale di cliniche mediche in Russia, uffici di rappresentanza regionale a Mosca (18 centri medici), Volgograd, Nizhny Novgorod, Kaluga, Bryansk, Sakhalin, Perm regioni, Altai e Stavropol Territories, Khanty-Mansi Area Autonoma, Repubblica del Tatarstan,

il dott. Roshan Makhmudov Medical technology adviser Ortorent Ltd., produttore russo di apparecchiature mediche per la riabilitazione di pazienti con malattie dell'apparato muscolo- scheletrico, periferico e sistema nervoso centrale, ed è anche il rappresentante ufficiale dei principali produttori mondiali di attrezzature per la riabilitazione nella Federazione Russa.

Con un gruppo scientifico guidato dell'Accademia Russa delle Scienze, dal Professore Lyadov Konstantin Viktorovich, la società “Ortorent” ha sviluppato e lanciato il progetto “Riabilitazione remota”.

L’evento è stato patrocinato da CONFAPI “Confederazione Italiana Piccola e Media Industria Privata” e dalla Categoria Confapi Sanità. Gli incontri sono stati organizzati in collaborazione con la Fiera di Verona - Innovabiomed, l’Università di Verona, Promex - Azienda Speciale della CCIAA di Padova, che ha ospitato il convegno di giovedì 20 giugno (ella foto un momento della mattinata) e l’Università di Padova.

Inoltre è stata programmata la visita presso centri di riabilitazione e di ortopedia di Verona (Dipartimento di Riabilitazione Ospedale Sacro Cuore - Don Calabria di Verona di Negrar) e Padova (il centro Orthomedica e il Gruppo Veneto Diagnostica e Riabilitazione (G.V.D.R) di Padova), alla presenza di esperti del settore.

Sono state invitati il dott. Luca Coletto, Sottosegretario di stato Ministero della salute, il prof. Pierfrancesco Nocini, neo-Rettore Università di Verona, il prof. Francesco Cobello, Direttore Generale Azienda Ospedaliera, il dott. Massimo Pulin, presidente CONFAPI Sanità nazionale,il prof. Albino Poli, Responsabile Unità Complessa per lo sviluppo professionale e l’innovazione, Università di Verona, il prof. Luca Dalle Carbonare, Responsabile Centro Regionale Specializzato per la ricerca biomolecolare ed istomorfometrica nell’ambito delle malattie scheletriche e degenerative, Università di Verona, Il prof. Fabrizio Dughiero, Prorettore al trasferimento tecnologico e ai rapporti con le imprese Università degli Studi di Padova, il prof. Pagano Francesco, Presidente della Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata ONLUS V.I.M.M., il prof. Stefano Masiero, Direttore Scuola di Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitativa Università di Padova, Il dott. Ruggero Vilnai, Presidente del CIP Veneto (Comitato Italiano Paralimpico).

Ufficio Stampa Confapi Padova
stampa@confapi.padova.it

Ufficio Stampa Confapi Padova

stampa@confapi.padova.it